lunedì 21 novembre 2011

Meta-recensione - Jurassic Park: the Game (59/100)



La Telltale è diventata una compagnia "pigliatutto" per quanto riguarda l'ambito delle licenze. Era partita da CSI e col tempo si è specializzata nel campo delle avventure, ripristinando l'amatissimo Sam & Max e persino Monkey Island, senza dimenticare il recente Ritorno al Futuro.

Dei veri e propri big del videogame episodico che hanno solleticato la fantasia di molti appassionati quando hanno annunciato l'arrivo di Jurassic Park nella loro offerta.



Il titolo in questione non è basato su alcun film o novella, è frutto totalmente della fantasia della Telltale e ciò non sarebbe certo un male. Si riparte dall'isola vista nella prima pellicola di Spielberg, con un commando di specialisti che arrivano a salvare delle persone intrappolate mentre la rivolta dei dinosauri impazza. Il gameplay prevede uno switch tra sei personaggi, ognuno con la propria storia e abilità, ma non vi aspettate di dover rimuginare su come superare alcuni enigmi: non ce ne sono! E' un gioco più esplorativo che altro, bisogna semplicemente setacciare lo scenario per azionare determinati hotspot e nient'altro, se non fosse per dei quick-time events che ci costringeranno ad azionare rapidamente alcuni tasti come se fosse Heavy Rain.



Ci sono alcuni "pro" e parecchi "contro": IGN si schiera dalla parte dei delusi e si lamenta del fatto che questo titolo sia stato sviluppato con l'iPad in mente, come si denota dai controlli terribili e dalla grafica che sfoggia dettagli in poche occasioni, ma anche la trama è quanto di peggio si possa trovare, con character molto enfatizzati la cui personalità sfocia puntalmente nella banalità (55/100); la cosa buffa è che Gamespy, invece, la pensa esattamente al contrario, rimarcando come l'aspetto più luminoso della produzione sia la sceneggiatura, a partire proprio dalla molto carica caratterizzazione dei personaggi, mentre il resto è così così (60/100); ad andarci più pesante è PALGN, che proprio non digerisce il "gameplay" (si ostina a metterlo tra virgolette), sottolineando come questo Jurassic Park sia un "non-gioco" che perde la scia di Heavy Rain quando si scontra con l'eccessiva linearità, per non parlare anche stavolta dei pessimi controlli e dell'ottimizzazione generale quasi ridicola (40/100).

Nessun commento:

Posta un commento