mercoledì 23 novembre 2011

Le grandi delusioni d'autunno



Il sito IGN, come tanti altri, ha l'abitudine di postare con una certa regolarità i famosi "top 5", "top 10" e via di questo passo, classifiche che il più delle volte vengono stilate con una certa superficialità, per non parlare di quelle da strapazzo che si trovano con Youtube.

E' interessante, tuttavia, il focus dedicato alle delusioni maggiori di questa pirotecnica stagione autunnale, proponendo i cinque titoli che hanno peggio tradito le attese.



Senza una classifica vera e propria, i giochi sono i seguenti: X-Men Destiny, titolo della Silicon Knights che aveva realizzato lo splendido Eternal Darkness su Gamecube e che invece in questa occasione propone un picchiaduro con spunti ruolistici veramente soporifero; anche un altro supereroe rimedia una magra figura, dato che Spiderman: Edge of Time avrebbe dovuto fare meglio di quanto visto nel valido Shattered Dimensions, mentre il team Beenox stavolta combina un bel buco nell'acqua; impietoso da tutte le parti è stato poi il giudizio verso l'ambizioso Need for Speed: the Run, che doveva dare quel che mancava ai racing game, la storia, che poi si è rivelata inconsistente ma che nel frattempo ha privato di immediatezza il gameplay; non un brutto gioco ma non divertente quanto si sperava è Lords of the Rings: War in the North, dagli stessi ragazzi di Baldur's Gate: Dark Alliance e Champions of Norrath, che ha ottimi momenti  ma che si perde in personaggi che coinvolgono molto poco; molto a sorpresa, però, compare Kirby in Return to Dreamland che raccoglie la pesantissima eredità di Epic Yarn e purtroppo non si può che constatare come il gioco, per quanto buono, sia tornato "normale", offrendo semplicemente quel che si era già visto in moltissimi capitoli dell'eroe rosa in passato.

D'accordo?

Nessun commento:

Posta un commento